Informativa

INFORMATIVA

EX ART. 13 Cod. PRIVACY (D.LGS 196/2003) – ARTT. 13-14 REG.TO UE (Regolamento 679/2016)

Gent.le Signora / Egr. Signore,

la Casa di Cura Villa Igea Spa Le rilascia, ai sensi degli artt.13, 79, e 81 del Codice Privacy e degli artt. 13 e 14 Reg.to UE, le informazioni relative al trattamento dei Suoi dati personali, compresi quelli sensibili (così come definititi ex art. 4 comma 1 lett. b) e d) del Codice Privacy, connessi alla prestazione sanitaria da Lei richiesta e/o a Lei erogata. Dati che saranno trattati in modo estremamente confidenziale, in conformità alle norme sulla privacy nonché di buona pratica clinica.

1. Titolare – Responsabile del trattamento e della protezione dei dati
Il Titolare del trattamento dei Suoi dati è la Casa di Cura Villa Igea Spa con sede in Acqui Terme (AL) Strada Moirano 2 – privacy@villaigea.com DPO (Responsabile della protezione dei dati) è l’avv. Paolo Ponzio – privacy@villaigea.com.
I Responsabili di riferimento per l’Area sanitaria sono il Dott. Giacomo Marenco.
I medici primari di reparto sono Responsabili del trattamento dei dati per la propria area di riferimento.
I collaboratori della Casa di Cura Villa Igea Spa (personale amministrativo, medico, socio-sanitario) sono tutti dotati di specifico incarico al trattamento dei dati.

2. Finalità del trattamento
La Casa di Cura Villa Igea Spa La informa che tratterà i dati personali – quali informazioni anagrafiche, dati clinici e sensibili, idonei a rivelare il Suo stato di salute – da Lei comunicati e raccolti presso lo scrivente ospedale, nella misura strettamente necessaria per adempiere alle seguenti finalità:
a) svolgimento di attività di diagnosi, cura e riabilitazione, compresi servizi diagnostici, terapeutici e qualsivoglia altro servizio erogato dalla Casa di Cura su richiesta del soggetto interessato, sia in caso di prestazioni ambulatoriali che di ricovero ospedaliero.
b) erogazione di attività sanitarie diverse da quelle indicate al precedente punto, comunque connesse alla salute degli utenti;
c) attività di gestione amministrativa dei servizi offerti dalla Casa di Cura Villa Igea Spa, ivi comprese le attività inerenti alla trasmissione dei dati all’ASL competente, alla Regione Piemonte ed agli Enti di categoria (es. AIOP – Associazione Italiana Ospedalità Privata)

3. Modalità del trattamento
I Suoi dati personali e sensibili saranno registrati, elaborati, gestiti ed archiviati in forma cartacea e/o con l’ausilio di
strumenti elettronici informatici e comunque in modo tale da garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati stessi.

4. Natura del conferimento dei dati
Il consenso al trattamento dei Suoi dati personali è indispensabile al fine dell’erogazione della prestazione medica richiesta (ivi comprese le attività amministrative correlate), poiché il mancato consenso impedirebbe di usufruire della prestazione stessa.

5. I destinatari dei dati: ambito di comunicazione e diffusione dei dati
I Suoi dati personali non sono resi disponibili a terzi soggetti, fatta eccezione per le Autorità Sanitarie (es. ASL) e la Regione Piemonte che, in conformità alla normativa vigente, potranno richiedere di verificare la Sua cartella clinica, il Suo referto e/o comunque la documentazione riguardante la prestazione erogata allo scopo di valutare l’appropriatezza di quanto fornito, la correttezza e l’esattezza dei dati raccolti, in ogni caso con modalità tali da garantirne la riservatezza.

Inoltre, la Casa di Cura Villa Igea Spa può:

1. comunicare i Suoi dati anche:
· alle Autorità di pubblica sicurezza, all’Autorità giudiziaria e a altri soggetti pubblici o privati rispetto ai quali la comunicazione è obbligatoria ai sensi di legge;
· ad Enti pubblici e/o privati (compagnie di assicurazione, casse mutue, fondi sanitari integrativi) che
forniscono la copertura assicurativa delle prestazioni erogate;
· ai Medici di Medicina generale.

2. divulgare i Suoi dati nell’ambito di pubblicazioni scientifiche o statistiche in forma rigorosamente anonima.

Possono inoltre venire a conoscenza dei Suoi dati in veste di “responsabili” o “incaricati al trattamento dei dati” della Casa di Cura Villa Igea Spa il personale medico, infermieristico, ausiliario e amministrativo.

5.1. Comunicazione a soggetti terzi in caso di accesso al ricovero (v. anche Provvedimento del Garante Privacy 9.11.2015)
La Casa di Cura Villa Igea Spa La avverte inoltre che provvederà a dare notizia sul passaggio o sulla presenza dell’interessato in Reparto solo a terzi legittimati (parenti, familiari, conviventi). L’interessato, se cosciente e capace, deve essere preventivamente informato al momento dell’accesso al ricovero e poter decidere a quali soggetti possa essere comunicata la sua presenza. Le informazioni circa lo stato di salute possono essere comunicate a terzi legittimati solo previo consenso dell’interessato, ad eccezione del caso di impossibilità fisica o incapacità dello stesso.

5.2. Trasferimento dei dati all’estero
I Suoi dati personali potranno essere oggetto di trasferimento anche verso Paesi non appartenenti all’Unione Europea (si pensi, ad esempio, al ricovero di un cittadino straniero) solo quando ricorrono talune condizioni (vedi anche l’art 43 Codice Privacy), ossia:
• se l’interessato manifesta il proprio consenso espresso o, se si tratta di dati sensibili, in forma scritta;
• se è necessario per la salvaguardia di un interesse pubblico rilevante individuato con legge o con regolamento ovvero, se il trasferimento riguarda dati sensibili o giudiziari, specificato o individuato ai sensi degli articoli 20 e 21 del D.lgs.196/2003;
• se è necessario per la salvaguardia della vita o dell´incolumità fisica di un terzo o dell’interessato stesso e quest´ultimo non può prestare il proprio consenso per impossibilità fisica, per incapacità di agire o per incapacità di intendere o di volere ed il consenso è manifestato da chi esercita legalmente la potestà, ovvero da un prossimo congiunto, da un familiare, da un convivente o, in loro assenza, dal responsabile della struttura presso cui dimora l´interessato.
Inoltre si applica la disposizione di cui all´articolo 82, comma 2, del D.lgs. 196/2003, il quale disciplina le Emergenze e la tutela della salute e dell´incolumità fisica dell’interessato: nel caso in cui non si riesca a dare l’informativa ed ad ottenere il consenso dell’interessato, in quanto quest’ultimo soggiace in uno stato di impossibilità fisica, incapacità di agire o incapacità di intendere o di volere, e non è possibile acquisire il consenso da chi esercita legalmente la potestà, ovvero l’interessato si trova di fronte ad un rischio grave, imminente ed irreparabile per la sua salute o l’incolumità fisica, in questi casi  l´informativa e il consenso al trattamento dei dati personali possono intervenire senza ritardo
successivamente alla prestazione;
• se è effettuato in accoglimento di una richiesta di accesso ai documenti amministrativi, ovvero di una richiesta di informazioni estraibili da un pubblico registro, elenco, atto o documento conoscibile da chiunque, con l´osservanza delle norme che regolano la materia;
• se è necessario, in conformità ai rispettivi codici di deontologia di cui all´allegato A), per esclusivi scopi scientifici o statistici, ovvero per esclusivi scopi storici presso archivi privati dichiarati di notevole interesse storico ai sensi dell´articolo 6, comma 2, del decreto legislativo 29 ottobre 1999, n. 490, di approvazione del testo unico in materia di beni culturali e ambientali o, secondo quanto previsto dai medesimi codici, presso altri archivi privati;
• se il trattamento concerne dati riguardanti persone giuridiche, enti o associazioni: è consentito quando è autorizzato dal Garante sulla base di adeguate garanzie per i diritti dell´interessato.

6. Diritti dell’interessato
In qualità di soggetto interessato al trattamento dei dati personali, Lei potrà in qualunque momento avvalersi delle facoltà e dei diritti previsti dall’art. 7 D.lgs. 196/20013 e dall’art. 13 comma 2 lett. re a) b) c) d) e) Reg.to UE 679/2016.
In particolare a Lei spetta:
· Il diritto di ottenere la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che La riguardano;
· Il diritto di accesso, ossia ad avere comunicazione dei dati che la riguardano dietro semplice richiesta;
· Il diritto di opposizione che prevede la possibilità di opporsi al trattamento dei propri dati personali per motivi legittimi.
· Il diritto di rettifica quale Suo diritto, in qualità di soggetto interessato, di ottenere da parte del Titolare che siano modificati, corretti e/o aggiornati i dati che lo riguardano al fine di garantirne la veridicità;
· Il diritto all’oblio, ossia a vedere cancellati i dati che La riguardano. Al fine dell’attuazione del diritto all’oblio appare tuttavia necessario distinguere tra due situazioni. Infatti: se il trattamento dei dati è effettuato in via subordinata alla prestazione del consenso, la revoca dello stesso costituisce un requisito necessario e sufficiente alla cancellazione dei dati; ove, invece, i dati siano stati raccolti per finalità o tipologie di trattamenti per le quali il consenso non è richiesto, la cancellazione potrà essere attuata solo qualora i dati personali non siano più necessari rispetto alle finalità per le quali sono stati raccolti o trattati.
· Il diritto di limitazione del trattamento è il diritto a Lei riconosciuto che ha come scopo quello di limitare l’utilizzo del trattamento dei dati a quanto necessario ai fini della loro conservazione. Il diritto alla limitazione del trattamento dei dati è tuttavia previsto solo in taluni casi particolari previsti dalla norma, ossia: ove l’interessato contesti l’esattezza dei dati personali (ma per il periodo strettamente necessario affinché il Titolare ne verifichi l’esattezza); ove, in presenza di un trattamento illecito, l’interessato si opponga alla cancellazione dei dati; ove, qualora il Titolare non abbia più necessità di conservare i dati, sussista da parte dell’interessato l’interesse alla loro conservazione ai fini dell’esercizio o difesa di un diritto in sede giudiziaria; e infine, il diritto alla limitazione del trattamento può essere esercitato in caso di opposizione al trattamento, ma solo per il tempo utile a stabilire la preminenza tra l’interesse del Titolare del trattamento e il diritto dell’interessato. La limitazione può essere revocata in qualsiasi momento: prima dell’efficacia della revoca il Titolare deve informare il soggetto interessato.
· Il diritto alla portabilità dei dati che consente all’interessato di ricevere in un formato di uso comune i dati personali che lo riguardano e di trasmetterli ad un altro Titolare. L’applicazione di tale diritto è tuttavia subordinata a tre condizioni: a) i dati devono riguardare il soggetto “interessato”; b) i dati devono essere stati “forniti” dall’interessato stesso (in tal caso il termine “dati forniti dall’interessato” deve essere interpretato in senso lato intendendosi per tali anche i dati raccolti attraverso monitoraggio o registrazione delle attività umane della persona, come ad esempio i dati del battito cardiaco registrati da un apparato medico); c) non deve essere leso alcun diritto altrui.
· Il diritto di revocare il consenso al trattamento dei dati in qualsiasi momento senza pregiudicare la liceità del trattamento basata sul consenso prestato prima della revoca;
· Il diritto di proporre reclamo: fatto salvo ogni altro ricorso giurisdizionale, qualora l’interessato ritenga che il trattamento che lo riguardi violi gravemente il Regolamento europeo 679/2016 ha diritto di proporre reclamo all’Autorità di controllo dello Stato in cui risiede.

7. Periodo di conservazione dei dati
Il periodo di conservazione dei dati è previsto dalla Casa di Cura Villa Igea Spa nel termine di 10 anni dalla sottoscrizione del consenso al trattamento medesimo. A tale riguardo si ricorda tuttavia che i referti delle indagini diagnostiche e la cartella clinica, comprensiva di tutti i documenti che la compongono, sono documenti unici e pertanto soggetti a conservazione permanente.